maggio, acrostico dell’ospedale di Adele Libero

Mostra la noia in viso l’ospedale,
appena arrivi già ti senti male.
Giù per le scale si va al pagamento,
gracile attendi il turno con tormento.
Il mondo esterno appare assai lontano,
ormai sei solo col dolore in mano.

Annunci