Lettera DA una professoressa, da don Lorenzo alla prof. Daniela

52 anni fa, nel maggio del 1967, don Lorenzo Milani scriveva “Lettera a una professoressa” in cui raccontava la sua esperienza di scuola, aperta e innovativa, a Barbiana. E’ stato uno dei testi più importanti per la mia crescita, è sempre dentro di me da quando ho iniziato a fare la prof…

Oggi voglio scrivere la mia “lettera DA una professoressa” dedicata alle mie sette classi del serale dell’Odero dove ho trascorso più di otto mesi cercando di mettere in pratica, ogni giorno, nel mio piccolo, gli straordinari e ineguagliati insegnamenti di don Milani.

Ragazze e ragazzi, voglio ringraziarvi dal profondo del cuore per questi otto mesi trascorsi insieme, mi avete regalato sorrisi e affetto, voglia di dialogo e di ascolto, necessità di confidarsi, di sfogarsi, di raccontarsi, ognuno/a a modo proprio, nella sua lingua, con il suo vissuto…da tanti paesi dell’Africa (Senegal, Mali, Guinea, Nigeria, Gambia, Togo…), dall’Ecuador, dal Perù, dall’Albania, dallo Sri Lanka, da San Salvador, dal Marocco, dalla Polonia…impossibile elencare tutte le nazioni presenti nella mia ISOLA FELICE che era la nostra scuola…naturalmente anche italiane e italiani…

Alcune/i di voi hanno appena superato l’esame di qualifica, quanta ansia e quanta fatica prima del giorno fatidico con le mie due terze, molte/i altri tra poco affronteranno la maturità, sto vivendo con le mie due quinte questi giorni così difficili cercando di aiutarle/i a ripassare; nel mio cuore c’è anche la mia seconda e le mie due quarte…ho cercato di essere per tutte/i la prof che don Milani descrive nel suo libro, spero di esserci riuscita e di aver lasciato, in ognuno/a di voi, almeno un seme di conoscenza che possa dare i suoi frutti.

Grazie per avermi regalato questi otto mesi insieme…

 

Annunci