l’aliena Daniela, in rima alternata, di Daniela Domenici

fare una versione di latino

con questo tempo bollente

è un piacere sopraffino

per la mia folle mente;

se poi ci metto un’equazione,

bella lunga e alquanto tosta,

con qualche potenza e frazione,

allora il piacere è senza sosta.

Confermo di essere un’aliena

mandata su questo pianeta,

per il momento “opero” a Zena

e ciò mi rende davvero lieta.