sono me stessa, composizione in versi pentasillabici di Daniela Domenici

anima nuda, opera di Saraqui

sono me stessa,

anima nuda

senza maschere,

scevra da filtri,

ormai adusa

a ricevere

incomprensione,

ingrati gesti,

a provocare

silenti sguardi

disapprovanti

ma sempre grata

d’esser amata

per come sono

da chi vede

oltre i muri

del perbenismo,

dell’acquiescenza

Annunci