il rasoio di Asimov, di Nicola Fantini e Laura Pariani, recensione di Loredana De Vita

Nicola Fantini e Laura Pariani: Il rasoio di Asimov

Il rasoio di Asimov di Nicola Fantini e Laura Pariani, è un racconto contenuto nell’antologia La scuola in giallo (Sellerio, 2014) che ha come ambientazione la scuola e tutto il mondo ad essa legato, appunto.
Nello specifico, Il rasoio di Asimov tratta di un tema di particolare attualità e che crea molto turbamento tra i ragazzi in età scolare: il cyberbullismo e le sette che chiedono prove sempre più complesse per dimostrare la propria appartenenza a un gruppo.
Il racconto scivola in maniera semplice e lineare, adatto, quindi a ragazzi a partire dalla scuola media, ma, con un buon mediatore, anche dalla scuola elementare.

La strategia del giallo non solo intriga il lettore nel tentativo di scoprire come si siano svolti i fatti, ma aiuta a parlare di temi, come il cyberbullismo, che tutti ritengono di facile comprensione, ma che sono, invece, di particolare e devastante intrigo e pericolo, soprattutto per gli adolescenti.

Una professoressa attenta, Mirella, capace di leggere i segnali di cambiamento preoccupanti nei suoi adolescenti, con l’aiuto di suo marito Beppe e quello di un suo amico, Arturo, riusciranno a indagare e, forse (ma questo si scoprirà solo leggendo) a sgominare un gruppo di bulli. Arriveranno in tempo?

Quello che conta è non voltare la faccia dall’altra parte e saper discernere i segnali di pericoli da quelli di una normale difficoltà di crescita adolescenziale. Creare una rete di osservazione, ascolto e aiuto attorno ai ragazzi può non solo preservarli e proteggerli, ma, soprattutto, aiutarli a comprendere e difendersi.
Suggerisco questo racconto e anche l’intera antologia come lettura da fare insieme ai propri adolescenti, figli o studenti che siano.