Stradella e dintorni, musica a tema nella basilica delle Vigne, a Genova, in streaming, recensione di Daniela Domenici

Quarto e ultimo concerto di “Musica nei musei…e non solo”, in streaming, dell’Accademia del Chiostro, una ensemble di archi fondata dalla violoncellista Donatella Ferraris, sempre ben diretta dal maestro Massimo Vivaldi, questa volta dalla basilica delle Vigne a Genova e sempre con la splendida voce del soprano Stefania Pietropaolo.

Denso e variegato il programma dei brani musicali presentati dallo stesso direttore Vivaldi.

  • Il primo è stata la sinfonia in re minore di Alessandro Stradella, compositore morto a Genova nel 1682, è suddivisa in: adagio – allegretto – grave allegro
  • Il secondo brano è stato “Pietà Signore” attribuito a Stradella e interpretato da Stefania Pietropaolo
  • Il terzo è stato il celeberrimo canone in re maggiore di Johann Pachelbel composto nel 1680
  • Di nuovo la voce di Stefania Pietropaolo per il quarto brano in programma “Vidit sum dolcem natuum” tratto dallo Stabat Mater di Giovanni Battista Pergolesi composto nel 1736
  • L’unico compositore non italiano, Wolfgang Amadeus Mozart, è l’autore della sonata da chiesa in re K 144
  • Il sesto autore in programma è stato Giacomo Puccini con il suo “Salve Regina”, di nuovo la voce di Stefania Pietropaolo

Gli ultimi due brani in programma, come ha detto il direttore Vivaldi, sono dedicati alla memoria di un oboista genovese, Riccardo Damasio, recentemente scomparso. La parte dell’oboe è interpretata dal primo violino dell’ensemble.

  • Il commovente “Gabriel’s oboe” di Ennio Morricone, uno dei più grandi compositori di colonne sonore, è stato il settimo brano in programma
  • L’ottavo e ultimo, di Antonio Vivaldi, è stato il “Domine Deus” tratto dal “Gloria” e ancora una volta abbiamo ascoltato la splendida voce di Stefania Pietropaolo