Quante sono le Sindache neoelette o rielette al primo turno in tutte le regioni italiane, resoconto di Daniela Domenici

Abruzzo 5 Sindache su 72, il 6,94%
Basilicata 3 Sindache su 26, l’11,53%
Calabria 4 Sindache su 82, il 4,87%
Campania 7 Sindache su 141, il 4,96%
Emilia Romagna 10 Sindache su 48, il 20,83%
Lazio 3 Sindache su 106, il 2,83%
Liguria 9 Sindache su 52, il 17,3%
Lombardia 37 Sindache su 236, il 15,67%
Marche 4 Sindache su 28, il 14,28%
Molise 4 Sindache su 30, il 13,33%
Piemonte 23 Sindache su 152, il 15,13%
Puglia 5 Sindache su 54, il 9,25%
Toscana 5 Sindache su 31, il 16,12%
Umbria 3 Sindache su 12, il 25%
Veneto 12 Sindache su 84, il 14,28%
Friuli Venezia Giulia 4 Sindache su 38, il 10,52%
Sardegna 13 Sindache su 98, il 13,26%
Sicilia 3 Sindache su 43, il 6,97%
Trentino 1 Sindaca su 5, il 20%, + 1 al ballottaggio
Valle d’Aosta 0 Sindache su 1

 

Ecco il resoconto completo della percentuale di Sindache neoelette o rielette in tutte le venti regioni al primo turno, al ballottaggio nessuna Sindaca eletta in 19 regioni, in Trentino Alto Adige ce n’è 1 che va al ballottaggio. In Valle d’Aosta un solo Comune al voto e nessuna Sindaca.

Sono state neoelette o rielette 155 Sindache su 1.339, l’11,57%

La percentuale migliore di Sindache neoelette o rielette è in Umbria con il 25%, la peggiore è nel Lazio con il 2,83%.