rosa d’autunno, di Adele Libero

L’autunno impatta come un sacco scuro,
che copre la tua mente ed i pensieri.
Non esce da quel luogo il sole o il mare,
ma senti in gola un vento di sospiri.

Perché anche i ricordi son velati
e nebbia pare avvolgere quel mondo
che poi lasciammo forse solo ieri
e attende pochi mesi per tornare?

Ma nella bocca intanto senti fiele,
e tutte le amicizie son lontane.
No, troppo è già distante primavera,
e quell’ultima rosa sta a tremare