Natale 2021, di Adele Libero

Ahimè questa volta è silente,
non ha quegli scoppi assordanti,
né tante milizie marcianti.

Stavolta ti coglie, impotente,
nel mezzo di un bacio, strisciante,
in fondo non è proprio guerra,
è quasi gentile. Arrogante

è solo il presunto potente
vestito di armi da niente.
E noi aspettiamo ed in mente
non c’è che paura allarmante

di perdere questa partita
col virus venuto da Oriente.