Amiche per caso, di Silvestra Sorbera e Mariantonietta Barbara, recensione di Daniela Domenici

Ogni tanto capita che un ebook, scelto a caso tra i gratuiti di Amazon, incontri il mio gusto a tal punto da desiderare di scrivere due parole di recensione ed è successo con questo “Amiche per caso”, scritto a due mani, che mi è piaciuto per alcuni motivi.

In primis perché le protagoniste sono tante e tutte donne, ognuna di loro con età, background e interessi diametralmente diversi ma tutte, comunque, legate da un fil rouge che non vi svelerò. La principale protagonista è Irene, una milanese “trapiantata” in un casale di un piccolo paese nel cuore dell’Umbria attorno al quale si snoda questa storia. Accanto a lei troviamo Gloria, Giada e Chiara che, per ragioni diverse che non vi svelo, si trovano a interagire con lei; e poi ci sono Lina, Valentina, Agata, Cesarina, le gemelle e tante altre donne che amplieranno questo splendido gruppo di “amiche per caso”. Gli unici due uomini che vengono descritti positivamente sono Fausto e Vittorio, gli altri non ci fanno una gran bella figura.

Complimenti alle autrici per la perfetta caratterizzazione psicologica del percorso di crescita delle quattro protagoniste, soprattutto di Irene, e per la deliziosa ironia che colora alcuni momenti clou, soprattutto nei dialoghi: bravissime!!!

Pubblicità