1 12 sindaci neo eletti della provincia di Agrigento e le loro giunte

La provincia di Agrigento è composta di 43 Comuni di cui 13 sono andati al voto nelle scorse consultazioni amministrative di maggio e sono stati eletti 12 uomini e 1 donna.

Prima di questa tornata elettorale c’era 1 sola sindaca su 43, Mariella Bruno a Siculiana, la prima ad aver gentilmente risposto alle domande della mia intervista. Ora se ne è aggiunta un’altra, Giuseppina Maria Nicolini, neo sindaca di Lampedusa e Linosa, portando a 2 su 43 il numero delle sindache in provincia di Agrigento e alla quale spero di inviare presto le domande di un’intervista.

Ho voluto quindi analizzare le giunte di questi 12 neo sindaci per vedere quante donne ci siano tra gli assessori e quante siano, di conseguenza, le giunte totalmente al maschile.

Ecco i risultati.

–      Agrigento – Marco Zambuto, 2 donne su 9

–      Aragona – Salvatore Parello, non ho trovato i dati sulla giunta

–      Bivona – Giovanni Panepinto, 0 su 6, totalmente al maschile

–      Campobello di Licata – Giovanni Gioacchino Picone, 1 su 4

–      Casteltermini – Alfonso Sapia, 1 su 3 e la vice sindaca è donna

–      Cattolica Eraclea – Nicolò Termine, 2 su 4, giunta equilibrata, il 50%

–      Comitini – Felice Raneri, 1 su 4

–      Montallegro – Pietro Baglio, 0 su 3 e la vice sindaca è donna

–      Raffadali – Giacomo Di Benedetto, 2 su 4, un’altra giunta equilibrata al 50%

–      Santa Margherita di Belice – Francesco Valenti, 1 su 3

–      Sciacca – Fabrizio Di Paola, 1 su 6

–      Villafranca Sicula – Domenici Balsamo, 1 su 3

Posso concludere, da quest’analisi, che a parte la giunta di Aragona di cui mi mancano i dati, 1 giunta è, purtroppo, totalmente al maschile, quella di Bivona. Ci sono due vice sindache donne a Casteltermini e a Montallegro e due giunte equilibrate al 50% a Cattolica Eraclea e a Raffadali.

Annunci