Emozione e commozione impreviste…

Questa mail, che ho copiato esattamente, eccetto le iniziali al posto di nome e cognome per la privacy, mi è arrivata questa mattina e mi ha dato una grande gioia: chi mi scrive era una delle mie alunne più affezionate durante la mia supplenza, la più lunga fino a oggi, all’Istituto d’Arte di Siracusa…si è ricordata di me dopo qualche anno ed essendosi conservata il mio indirizzo mail ha sentito la voglia di scrivermi queste parole…SB ha alle spalle una storia molto dolorosa che volle raccontarmi all’epoca con una maturità e una lucidità che mi dettero i brividi…la mia riflessione di qualche giorno fa “Lettera da una professoressa” è dedicata anche a SB a cui, forse, ho regalato qualche goccia d’attenzione e d’affetto oltre che di lingua inglese…

Salve proffy come stai?? Sono S.B, (iniziali per la privacy)  non so se si ricorda di me mi ha fatto da insegnante di inglese alle scuole superiori a Siracusa all”istituto d’arte.. Ha molto tempo che non ci sentiamo.. Innanzitutto volevo chiederle come sta?? Io tutto benissimo sono cambiate molte cose dall’ultima volta che ci siamo sentite adesso sono ovviamente più grande e più matura sono diventata mamma di un bellissimo bimbo alla fine le allego una foto cosi può vedere che meraviglia che ho fatto 🙂 sto sempre con quel ragazzo meraviglioso e speciale di cui le ho parlato tantissime volte… Avrei veramente tanto piacere a rincontrarla.. Ma adesso basta parlare di me adesso tocca a lei come è finita con il libro che stava scrivendo?? E di cui io con la mia storia dovevo farne parte?? E riuscita a fare parte di un quiz televisivo?? Come va con suo marito?? I suoi figli?? E il suo volontariato al carcere?? E sopratutto insegna ancora?? Adesso le do un calorosissimo abbraccio attendo con ansia sue notizie 🙂