Half Marathon Firenze Vivicittà 2013, dalla vostra inviata Daniela Domenici

halfmarathon firenze 2013

Si è da poco conclusa la 30esima edizione della Half Marathon Firenze Vivicittà che ha potuto godere di un tempo atmosferico finalmente quasi primaverile leggermente disturbato, però, da un vento alquanto insistente.

Perfettamente organizzata dalla UISP “capitanata” da Marco Ceccantini la gara ha visto la partecipazione di un totale di circa 4.500 persone suddivise nelle quattro prove: la competitiva di 21,097 km, la non competitiva sulla distanza di 12 km, la fit walking di 5 km guidata da Milena Megli e la “Tommasino Run” di 1 km.

Hanno voluto portare un saluto alla partenza, anche se purtroppo la sottoscritta non è riuscita a vederli, due fiorentini doc come Carlo Conti e Giancarlo Antognoni; mentre un celebre “top runner” del passato come Salvatore Bettiol ha scelto di correre nella non competitiva di 12 km vincendola.

Ed ecco chi sono stati i primi 10 top runners della gara di oggi:

–      Sebahire Eric del Rwanda in 1.03.41 molto vicino al record della gara

–      Simukeka Jean Baptiste con lo stesso tempo di Sebahire, arrivo al fotofinish

–      Sarwat Pascal Mombo in 1.04.52 Tanzania

–      Jamali Jilali 1.10.31

–      Dakhchoune Abdelillah 1.10.32 Marocco

–      Midar Hicham 1.10.37 Marocco

–      Primo degli italiani il piemontese Matteo Pezzana in 1.11.10

E le prime 5 top runners:

–      Mukasakindi Claudette Rwanda in 1.15.21 che aveva già vinto questa gara l’anno scorso e che ha vinto anche le ultime tre maratonine a Fucecchio, Pistoia e Prato

–      Chebet Eunice Kenia in 1.15.44

–      Nyiransabimana Angelin Rwanda in 1.16.14

–      Prima delle italiane la toscana Laura Fiaschi in 1.23.01

–      Seconda delle italiane Elena Bertolotti in 1.25.30

E’ la prima volta che una prova di fit walking viene inserita all’interno della maratonina di Firenze e la campionessa di marcia Milena Megli, leader dei fit walkers, che è riuscita a “convincere” circa 300 persone a camminare oggi con lei, si augura, come ha dichiarato al microfono di Radio Toscana, che questa sia la prima di una lunga serie di partecipazioni e che anche in altri “Vivicittà” italiane venga seguito il suo esempio.

Bravissimi nella loro perfetta empatia condita di toscanissima ironia (rima involontaria, la lascio…) lo speaker della gara Stefano e il giornalista di Radio Toscana, radio ufficiale dell’evento, Alessandro Masti, che si sono alternati ai microfoni durante tutta la gara: i miei complimenti.

pubblicato anche su http://www.italianotizie.it

Annunci