“La panchina (14 febbraio)” di Adele Libero

la panchina

Appoggiano l’amore alle panchine,

i ragazzi del parco di Paris,

si confessano le loro paure,

il loro mondo, intanto, è proprio qui.

Tra gli alberi,

con ali forti e verdi,

attenti allo sbocciare degli amori,

che ascoltano i primi “ti amo”,

proteggono i primi batticuori.

Gli innamorati  fan volare i libri,

si parlano già coi loro occhi,

e dentro puoi contarci le pagliuzze

di sole (il cielo batte i suoi rintocchi).

Hanno sempre le mani gelate,

ma i volti si ricoprono di  fiori,

nella gioia infinta e speciale

in quel “si” sospirato, da sballare.

E’ un sogno irripetibile,

che s’avvera tra i pini.

Le mamme vanno a  passeggio,

stanno dietro ai loro bambini.