“La televisione” di Adele Libero

 televisione

 

 

Vi confesso, io sono anormale,

con la tv è una cosa ancestrale:

l’ascolto e la guardo tutto il giorno,

la mia è una mania senza ritorno.

Del resto è lei che mi fa compagnia,

ed è la benvenuta a casa mia.

Però con lei ci litigo assai spesso

ed il motivo ve lo spiego adesso:

prima di tutto c’è la pubblicità,

che il  palinsesto già copre a metà,

poi ci son i programmi spazzatura,

che a guardarli non fan certo cultura,

stupide donne in cerca di amoretti,

tronisti scemi ma coi fianchi stretti,

tutto basato sulla dea bellezza,

o in una casa chiusi, che tristezza,

a far finta di essere qualcuno,

ma per la Dea Tv non sei nessuno.

Così su cento circa e più canali,

ti sembra che in fondo siano uguali,

e solo pochi quelli da gustare.

Il CANONE, però,  c’è da pagare!

Annunci