“Uva” di Adele Libero

 uva

 

 

D’estate calda si profuma l’uva,

dai pampini gonfi d’acini pieni,

ricchi di succhi gustosi in bocca,

morbidi e dolci, quasi confetti.

Quando l’autunno poi spezza i tramonti

diventa oro il grappolo al sole,

il contadino raccoglie e taglia

e più leggera diventa ogni foglia.

Ed io vorrei donare a ciascuno

un poco d’amore, un po’ di vino,

un succo onesto che loda la terra,

ponte pacifico tra uomo e uomo.

Bevanda speciale amata da Dio,

se la beviamo brindando alla vita

diventa più bello questo mio mondo,

vince la pace e perde  la guerra.