In Moldavia una Sindaca sta rompendo gli stereotipi, di Dorin Goian, da me tradotto e rielaborato

 cq5dam_web_540_390

A 31 anni Aliona Chircu è una delle più giovani Sindache in Moldavia ed è anche la prima Sindaca di sempre del suo villaggio natio.

Ma la strada verso il successo non è stata una linea dritta per Aliona. Al contrario è stata spesso piena di esitazioni e dubbi.

Aliona non è sola nei suoi sentimenti. Le ricerche mostrano che molte donne in Moldavia non sono attive nel prendere decisioni perché manca loro la fiducia di riuscire in politica.

Un saggio del 2015 mostra che il 22% delle donne sentono che “mancano di carattere” per la politica, il 28% non crede di avere abbastanza esperienza politica.

Ma qualcosa dentro Aliona ha iniziato a muoversi durante un recente “leadership training”.

Gestito dal Centre for Continuous Electoral Training ha avuto l’opportunità di esplorare la leadership da una prospettiva di uguaglianza di genere. Ha fatto esercizi che l’hanno aiutata a focalizzarsi sulle tecniche di responsabilizzazione, sullo sviluppo delle capacità manageriali e sul pensare alla programmazione “gender responsive”.

A un certo punto ad Aliona è stato chiesto di dirigere un’orchestra, un coro e una rock band sul palcoscenico di fronte a 1.000 persone.

“E’ stato un momento d cambiamento della vita” dice Aliona “Ho sempre avuto doti da leader. Ma i trainings mi hanno insegnato a scoprirle”.

Aliona ha frequentato i seminari dell’iniziativa del programma congiunto della UNDP e della UN Women “Women in politics” finanziati dal governo svedese per darle la stima di concorrere alle elezioni locali e le abilità di guidare la sua comunità.

Ha sostenuto una dura battaglia contro l’altro candidato ma alla fine ha vinto con uno stretto margine di 44 voti.

Da quando è stata eletta Sindaca la vita di Aliona è cambiata totalmente. Tra lavorare per attrarre nuovi investimenti verso il suo villaggio, rinnovare la casa della cultura – un edificio storico – e preparare un campo sportivo per i bambini Aliona ha le mani piene.

Ha iniziato facendosi strada in alcune delle maggiori sfide della sua comunità ma è anche diventata una donna di ruolo per le donne della sua comunità. Durante i suoi incontri con i cittadini incoraggia le donne a essere attive nella vita sociale ed economica, a lavorare e a essere coinvolte nella risoluzione dei problemi della comunità. Rinnovando l’asilo spera di rimuovere il peso della cura dei figli dalle donne così che anche loro possano sviluppare abilità professionali fuori di casa.

“Dico sempre alle donne di fare quello che amano e di essere attive. Se amano creare allora le incoraggio a lanciare un piccolo business casalingo. Non state a casa. Realizzate i vostri sogni”.

Aliona sta mostrando alla Moldavia una faccia diversa della politica e sta forgiando una nuova strada per le donne della sua comunità.

http://www.eurasia.undp.org/content/rbec/en/home/presscenter/articles/2016/03/08/woman-mayor-who-broke-gender-stereotypes-in-moldova.html