Nuova toponomastica femminile a Montreal, da me tradotto e rielaborato

macgill

Delle 6.000 strade e boulevards di Montreal solo il 6% sono intitolate a donne. Metà sono dedicate a uomini. (Le altre non sono intitolate a persone).

Jeanne Mance, una delle fondatrici di questa città, l’ha ottenuta. Ma dal Parc Jean Drapeau al boulevard René-Lévésque sono i nomi dei politici e di altre figure storiche che spadroneggiano. Perfino tra i nomi dei santi, reali o fittizi, relativamente poche sono le donne.

Fortunatamente questo sta iniziando a cambiare. C’è stato uno sforzo concertato per pagare il giusto tributo alle realizzazioni delle donne negli anni recenti con una nuva piazza in onore della scrittrice di moda della Montreal Gazette Iona Monahan, una piazza per la leggenda del folk Kate McGarrigle e un parco per la cantautrice Lhasa de Sela. Dal 2010 il 21% dei nuovi nomi di luoghi hanno ricordato le donne.

La più recente è una strada nel quartiere Saint-Laurent dedicata a Elsie MacGill. Non è famosa ma la sua eredità ragguardevole sta per essere ricordata.

MacGill è stata la prima progettista di aerei nel mondo e la prima donna laureata in ingegneria in Canada. La sua laurea in ingegneria aerospaziale è stata anche la prima del nord America – forse perfino la prima del mondo.

Dopo che il sindaco Denis Coderre ha lanciato l’iniziativa Toponym’Elles la primavera scorsa è probabile che più donne avranno il loro posto nel tempo per il 375esimo anniversario di Montreal. La città ha una lista di 375 donne candidate meritevoli di riconoscimento.

Date le disuguaglianze del passato non sarebbe realistico aspettarsi che metà dei luoghi intitolati a persone vengano dedicati alle donne. Ma è importante che le gesta delle donne siano riflesse negli spazi condivisi della città. Avere un luogo intitolato a proprio onore mette una persona e la sua eredità sulla mappa, vista da tutti/e.

Come MacGill molte altre pioniere meritevoli sono a rischio di essere dimenticate. Ora è il tempo di porre i loro nomi in luoghi importanti cosicché ottengano finalmente il merito tra le figure influenti che hanno dato forma alla nostra storia.

http://montrealgazette.com/opinion/editorials/editorial-its-good-to-see-new-montreal-street-names-putting-women-on-the-map?preview_id=877523