Solo briciole di pane, di Giuliano Fantechi, recensione di Daniela Domenici

è appena venuto a mancare un ex collega, un amico e un grande combattente , sempre col sorriso, contro il cancro: Giuliano Fantechi.

Voglio ricordarlo con questa mia recensione, di quasi 5 anni fa, al suo splendido libro…ciao Giuliano, menestrello contro l’invasore del tuo corpo…

Sottotitolo “Sul sentiero della guarigione e della malattia accompagnati da una fiaba”: e la fiaba è quella di Pollicino da cui deriva il titolo scelto per questo libro.

L’autore, Giuliano Fantechi, è un docente di scienze della terra e biologia in un istituto superiore di Firenze e ha scritto queste pagine per condividere con noi, lettori e lettrici, i due anni da lui vissuti dopo l’annuncio ricevuto, nel giugno 2006, di avere un tumore.

Con l’aiuto della celebre fiaba Giuliano ripercorre quei suoi due anni di esperienza con la consapevolezza “che le malattie spesso vengono a guarirci e a farci bellissimi doni”: sembra una contraddizione nei termini…malattie che guariscono, che fanno dei doni…eppure il nostro amico, con questo libro che è un piccolo capolavoro, un gioiello da leggere, sottolineare, rileggere per gustarlo meglio, farlo entrare dentro e custodirlo ci regala, come dice in quarta di copertina, il suo, e nostro, oro, la sua, e nostra, ricchezza di cui lo ringraziamo.

Faccio mie le parole di Francesca Dello Strologo, autrice della prefazione, che scrive “Semplicità e leggerezza. Sono queste le emozioni più forti…semplicità nel raccontare, nell’offrire un’esperienza di vita profonda e anche dolorosa. La leggerezza e l’umiltà di chi non pretende di regalare perle di saggezza ma solo piccole briciole di vita. Giuliano affronta un viaggio…”, un viaggio dentro la malattia che lo porta a cambiare prospettive e priorità di vita, viaggio al quale ognuno di noi lettori è invitato a partecipare per condividere con lui tutto “ciò che di prezioso ha trovato lungo il cammino…ognuno di noi deve compiere il proprio viaggio. Non  ci sono libri di istruzioni, né scorciatoie, né soluzioni preconfezionate…”.

Il libro è composto di tanti brevissimi capitoli ognuno dei quali inizia con una citazione sempre molto pertinente e si conclude spesso con fiabe africane, proverbi islandesi, testi di canzoni, aneddoti zen e tanti altri piccoli e grandi arricchimenti che sono il valore aggiunto di quest’opera che v’invito a regalare alle persone a cui tenete di più perché, grazie alle parole di Giuliano, diventino persone migliori: trovino il loro oro e la loro ricchezza.

https://danielaedintorni.com/2013/01/30/fausta-spazzacampagna-ci-racconta-la-presentazione-di-solo-briciole-di-pane/

https://www.amazon.it/Vivere-tuttopossibile-nostro-bambino-interiore/dp/888966973X/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1492503201&sr=8-1&keywords=giuliano+fantechi

Annunci