accadde…oggi: nel 1892 nasce Angelina Levi

Angelina Levi (Ancona, 10 maggio 189218 marzo 1975) è stata un medico italiano, docente di farmacologia e tossicologia presso l’istituto di farmacologia dell’Università degli studi di Modena.

Concentrò i suoi studi sugli effetti di droghe digitaliche sul sistema cardiocircolatorio. Socia della Società dei naturalisti e matematici, a causa delle leggi razziali del 1938 fu radiata dall’Università e dalla Società. Vi fu riammessa nel 1945.

Angelina Levi nasce il 10 maggio 1892 ad Ancona da Guido Levi e Sara Carola Castelli. Nel 1929 diviene libera docente di farmacologia e tossicologia nell’Istituto di farmacologia dell’Università di Modena. Due anni più tardi entra a far parte della Società dei naturalisti e matematici di Modena. Comincia quindi la sua attività di ricerca, dedicandosi principalmente ad indagini farmacognostiche e chimiche.
Riammessa nel 1945 nella Società in cui aveva operato prima della radiazione, dovuta alle leggi razziali del 1938, vi assume il ruolo di revisore dei conti dal 1951 al 1955, per diventarne consigliere nel 1957.
Continua le sue ricerche farmacologiche fino alla morte, avvenuta il 18 marzo 1975.

Con lo scopo di verificare l’azione di difesa attribuita al sistema reticoloendoteliale, si occupa di sperimentazioni animali con l’obiettivo di verificare le conseguenze,in soggetti affetti da neoplasie, di iniezioni di preparati di ferro, rame e zinco. Dedicandosi negli anni successivi allo studio di malattie cardiache scopre fino ad allora ignote proprietà curative della periplocina, un principio chimico estratto dalla Periploca graeca, pianta asclepiadea. Sulla base di queste scoperte tiene il primo dei tre discorsi alla Società incentrati sugli effetti delle droghe digitaliche sul sistema cardiocircolatorio. Nelle successive due comunicazioni tratta di una sostanza estratta da una pianta del genere Acokanthera e della presenza in essa delle strofantidine, principi cardioattivi che sarebbero stati utilizzati come farmaco naturale.[2]

In successive sperimentazioni si occupa di ricerche istologiche sugli apparati nervosi terminali del muscolo gastrocnemio e sugli effetti istologici di caffeina e nicotina.

https://it.wikipedia.org/wiki/Angelina_Levi

https://scienzaa2voci.unibo.it/biografie/846-levi-angelina

Annunci