Amanti (ispirata dall’omonimo quadro di Chagall), di Adele Libero

 

 

Ci raccontava l’alba senza stelle

d’un transito di cuori innamorati,

nella periferia bianca e innevata

tra antichi prati e spazi per piccini.

 

S’era concluso il sogno della vita

di tramontare insieme dentro al niente,

lei con le scarpe vuote e col vestito,

lui a guidare, cieco, per l’ignoto.

 

Più tardi, nella casa, ci fu ressa,

chè si voleva portar via qualcosa:

un segno, una poesia, un’illusione,

per ricordar per sempre quell’amore.

 

Annunci