Alla ricerca di Mr Darcy, di Giovanna Pezzuoli, Iacobelli editore, recensione di Daniela Domenici

 

Perché l’autrice si mette alla ricerca di Mr Darcy? E che tipo di ricerca fa? Ma, soprattutto, chi è Mr Darcy? Per quelle persone (sicuramente poche) che non hanno mai letto una delle sei opere di Jane Austen dirò che Mr Darcy è il protagonista maschile di “Pride and Prejudice”, sicuramente il più noto dei libri di Austen.

La dettagliata e originale ricerca di Pezzuoli si articola in quattro capitoli: nel primo analizza, con grande ironia, il sex appeal, che definisce lei “intramontabile”, di Fitwilliam Darcy; nel secondo elenca, con dovizia di particolari sia positivi che negativi che denotano una ricerca “sul campo” davvero minuziosa, in quante e quali occasioni (e sono davvero molteplici) Mr Darcy sia stato rappresentato, con maggiore o minore fortuna, al cinema e in tv.

Il terzo capitolo è dedicato a tutti gli uomini di Jane Austen, cioè ai protagonisti maschili degli altri cinque libri dell’autrice: da Edward Ferrars di “Sense and Sensibility” a Frederick Wentworth di “Persuasion”, da George Knightley di “Emma” a Edmund Bertram di “Mansfield Park” e a Henry Tilney di “Northanger Abbey”. Anche in questo caso Pezzuoli è davvero brava nel mettere in luce le caratteristiche di ognuno confrontandole sempre con Mr Darcy che è il fil rouge della sua ricerca.

Nel quarto e ultimo capitolo intitolato “quando irrompe la passione” Pezzuoli mette a confronto i protagonisti delle opere di Austen con quelli, di pochi anni cronologicamente posteriori ma completamente antitetici, di Charlotte Bronte, Mr Edward Rochester di “Jane Eyre” e di sua sorella Emily, Heathcliff, l’antieroe per eccellenza come lo definisce Pezzuoli, di “Cime tempestose”.

Concludo con una citazione tratta dalla quarta di copertina “…dalla seconda metà del Novecento è lui, Darcy, a regnare incontrastato nelle fantasie femminili, anche quelle ormai contaminate dall’hard core. Perché, in fondo, è un duro con il cuore tenero, uno che sa ascoltare e capire, rispettando l’autonomia e l’intelligenza della sua compagna…”: quante vorrebbero unirsi alla ricerca di Pezzuoli di un Mr Darcy così?

 

Annunci