L’abbandono, di Adele Libero

Sospesa all’orlo di questo tramonto

la favola del nostro grande amore,

quando il filare d’ogni mio destino

all’albero di rose si legava.

 

I tuoi azzurri occhi dietro al cielo

mi nutrivano l’anima di sole

(quanto invidiava pur l’airone in aria

la nostra intensità senza parole).

 

Ma tutto ha fine nel severo andare

e un giorno ti vestisti d’abbandono,

lontano la corrente ti attraeva

e nelle ciglia mie lacrime amare.

Annunci