Ricordi, di Adele Libero

Incespico nel fiume dei ricordi,
la sera poi mi fanno compagnia,
son così vivi i fiori della mente
che luccicano avanti come un film.

Da piccola s’andava nel side car,
felice, coi capelli contro il vento,
in braccio ai fiori gialli della mamma,
tra strade a picco stretto sopra al mar.

Papà guidava, mentre mio fratello,
alla sua vita s’allacciava forte,
con le parole ferme sulla faccia
e il mare a lato che guardava, zitto.

Poi tra gli spruzzi si prendeva il sole
che amava il mio faccino adolescente
e la famiglia raccontava al mare
quella felicità già evanescente.

 

Annunci