vorresti essere me? di Arianna Ciancaleoni, recensione di Daniela Domenici

Due anni dopo averla scovata casualmente sul web e averla recensita

https://danielaedintorni.com/2016/06/07/il-lavoro-perfetto-di-arianna-ciancaleoni-recensione-di-daniela-domenici/

e un anno dopo aver fatto il bis

https://danielaedintorni.com/2017/07/13/m-x-e-di-arianna-ciancaleoni-recensione-di-daniela-domenici/

eccomi di nuovo insieme ad Arianna e alla sua nuova opera che ho divorato, come la sua precedente, in un baleno, nonostante le 208 pagine, e che ha incontrato il mio gusto per alcuni motivi.

In primis per la struttura della storia che è narrata, a capitoli alterni, da Elettra e di Luca, i due straordinari coprotagonisti, e nei quali trovano spazio anche altre modalità narrative, come in un perfetto puzzle, che arricchiscono e rendono avvincente quello che accade sul luogo di lavoro che condividono e fuori.

Un altro motivo è la perfetta caratterizzazione psicologica di entrambi che rende plausibile ogni loro comportamento, anche il più inaspettato, ma anche quella dei e delle coprotagonisti/e: Laura, la collega, e Stefano, l’ex direttore.

Il terzo elemento è la sua struttura quasi da giallo, con un ritmo narrativo veloce e brillante, l’autrice lascia intuire piuttosto che descrivere, è una serie ininterrotta di colpi di scena fino al colpo di scena conclusivo assolutamente inatteso: bravissima Arianna!

 

 

Annunci