il mio stinco…non molto santo, in rima alternata e baciata, di Daniela Domenici

il mio stinco

non è poi molto santo:

è un po’ stanco

di esser ferito tanto,

di essere, come osso, così poco considerato

e, di conseguenza, malamente fracassato

come ha fatto la sottoscritta con disattenzione

procurandogli, purtroppo, un’estesa lacerazione

che una brutta cicatrice gli lascerà

e il mio stinco, poverino, ne soffrirà

Annunci