Per i papà, due acrostici di Adele Libero

Il primo, per quelli che amano i figli
Prenderà in braccio il figlio, inaspettato,
alba di nuovo, fragile farfalla,
poi squadrerà quegli occhi e quel visino,
avrà un sospiro e sboccerà alla vita.
Il secondo, per quelli che fuggono
Perché giammai io guarderò il tuo viso,
attento a controllare somiglianze,
perché fuggisti quando sono nato.
Ancora soffro del mio strano caso

 

Annunci