pazienza non è assenza, di Loredana De Vita

Patience Is Not Absence

La pazienza non è mai passiva, né è la debolezza di quelli che smettono di attendere qualcosa perché la delusione e lo scontento sono più grandi della soddisfazione che provano.

La pazienza è una regola, la regola di uno sforzo tranquillo ma costante di dare un senso e un significato a ciascun pensiero, sentimento e azione che si stia facendo allo scopo si pavimentare la rotta alla meta del proprio pensiero.

La pazienza non è assenza di attività, ma è il dare a ogni attività l’opportunità di maturare e crescere allo scopo di produrre il risultato migliore e più significativo.

La pazienza è un impegno. L’impegno di costruire senza distruggere, di equilibrare le opinioni e discernere tra ciò che è essenziale e ciò che è apparente.

La pazienza è l’intelligenza di aspettare e di impiegare l’attesa per incontrare e confrontare opinioni, suggerimenti, contrasti. La pazienza è sempre la capacità di conoscere ciò che si fa e migliorare e sostenere quelle idee che non sono limitate al momento in cui sono espresse, ma che sono capaci di nutrire  e sviluppare le nuove idee a venire.

Non temo la pazienza né l’attesa. Temo la mancanza delle due che crea confusione tra le idee e i progetti e i modi e gli strumenti per realizzarli. Temo l’incapacità di aspettare che diventa un chiaro sintomo della mancanza di obiettivi veri e sinceri  che siano costruiti a favore delle persone e non a loro rischio.

La pazienza è la rotta sincera che di solito percorro per costruire un’idea di presente e di futuro che possano adeguarsi allo spirito dell’umanità che è di solito abbandonato in un angolo da coloro che seguono soltanto i propri interessi e il profitto personale.

Siamo pazienti, dunque, e non smettiamo mai di costruire l’amore e la giustizia di cui tutti abbiamo bisogno.

Annunci