COvid 19, di Adele Libero

Scendono lente le ore della notte,
un senso d’oppressione serra il petto.
Assedia l’Uomo un piccolo nemico,
che ruba le certezze di una vita.

Ma quanto male abbiamo consumato
su questa Terra ch’era un tempo amica?
Arriva adesso chiara quella Voce
che dice “in te mi sono compiaciuto”.

Ma quel messaggio forse è troppo antico
tra tablet e pc s’è un po’ perduto.
Del resto non crediamo in altra vita
e il virus pure il cosmo ha contagiato