primo brano tratto da “Il coraggio della dignità” di Caterina Cicardello

quadro di Terenzio Furnari
…..sua madre non voleva nemmeno immaginare che Marialuisa avesse scelto di volersi  annullare in nome dei tabù di Tino e invece stava equivocando come attenzioni d’amore….”  essere moglie non può voler dire annullarsi al resto del mondo: non lavorare dev’essere soprattutto  una libera scelta, ma imporlo per non far sparlare la gente è grottesco!… io e tuo padre ti abbiamo sempre lasciato libera nelle tue scelte, ma questa volta ti prego  rifletti bene. Stai attenta a non diventare la sua schiava. io non posso impedirti di amarlo, ma tu hai l’intelligenza  e la sensibilità per  capire se vuoi soccombere o far valere la tua dignità di donna…..