la spigolatrice, di Adele Libero

Era andata quel giorno a spigolare
quando vide una barca in mezzo al mare,
e presto la sua veste fu toccata
e lei restò per terra, insanguinata.

Niente pietà per quella donna bella,
dolce e pudica, come la sua terra,
poi si parlò soltanto di assassini
e una poesia fu amata dai bambini.

E adesso un corpo in bronzo vien mostrato
lì sulla spiaggia dove lei ha penato.
Ma l’artista ci ha messo la malizia
e il vento ha cancellato pudicizia.

Ed io forse ho capito, sai, il perché,
perché lui vuole si parli sol di sé.
E se ci vedi tu dall’altro mondo,
puoi forse censurare il ” tutto tondo”