fede, di Adele Libero

E’ sempre più difficile cantare
nel profumo dei sogni evaporati,
nella mensa di tutti i licenziati,
nelle barche dei poveri emigrati.

Le case, poi, son colme di paura,
alla tv si parla dei contagi,
nessun paese è esente, che tortura,
la pandemia aggrava i miei disagi.

Ma una voce mi dice di sperare,
tra poco tempo tutto avrà una fine
e il mondo rifarà tutti i suoi giri,
la vita tornerà sulla sua china