il piacere di sentirti, di Adele Libero

Scrivevo versi teneri,
me li dettava il bosco,
la pioggia, le farfalle,
il riso di fanciulle.
Anche dentro al silenzio
udivo la tua voce,
che mi scavava l’anima
ed ero più felice.
Adesso più non parli
né mi sussurri, libera,
ti sei nascosta il cuore
nel lume d’una stella.
Ti prego, torna ancora
e restami d’accanto.
Ti voglio tutta mia,
o voce di poesia.
Pubblicità