Annunci

accadde…oggi: nel 1876 nasce Sibilla Aleramo, di Lea Melandri

Sibilla Aleramo (Rina Faccio) Chi diventa biografo si impegna alla menzogna, all’occultamento, all’ipocrisia, ad abbellire le cose e perfino a celare la propria incapacità a comprendere giacché non è possibile attingere alla verità… Continua a leggere

Vota:

vorrei respirare, di Loredana De Vita

I’d Love to Breath Mi piacerebbe molto respirare quel profumo di pace e di buoni traguardi che si può percepire solo se ciò che abbiamo fatto è il risultato di un lavoro onesto ed… Continua a leggere

Vota:

tra le onde, di Adele Libero

Tra quell’onde si staglia il tuo profilo, che lieto abbraccia l’attimo fuggente, è verso che si fa fotografia, … è pace che nel cuore si conclama. L’estate t’entra proprio sulla pelle, pagliuzze d’oro… Continua a leggere

Vota:

diritto di lottare, di Carmelo Musumeci

In carcere si continua a morire, nessuno ne parla, lo farò io con questo breve racconto, ma le storie vere non piacciono, per questo scriverò che questa è una storia inventata. QUANDO MUORI… Continua a leggere

Vota:

volermi bene, in rima baciata, di Daniela Domenici

essere sempre sorridente, a tutti i costi accomodante, silenziosamente acquiescente… …a dire talvolta un “no” devo imparare, anche alla mia età si può sempre cambiare perché volermi bene è un dovere primario ma… Continua a leggere

Vota:

accadde…oggi: nel 1903 nasce Francesca Serio, di Umberto Santino

Francesca Serio Per i militanti di sinistra era “mamma Carnevale”, la donna che aveva accusato i mafiosi di Sciara, in provincia di Palermo, come responsabili dell’omicidio del figlio Salvatore, il sindacalista socialista ucciso… Continua a leggere

Vota:

accadde…oggi: nel 1831 nasce Helena Petrovna Blavatsky, di Chicca Morone

HELENA PETROVNA BLAVATSKY, garibaldina a Mentana “Ogni donna eccezionale, specialmente una scrittrice, sarà perseguitata dal mondo”. Mi trovo nuovamente a descrivere la personalità di una donna non italiana nata nell’Ottocento durante questo ciclo… Continua a leggere

Vota:

Perché le donne sono così importanti per l’agricoltura? Di Ruth Muchaba, tradotto e rielaborato da Daniela Domenici

Se educhi una donna educhi una società. Immaginate un mondo in cui le agricoltore, specialmente donne rurali africane, imparano come produrre cibo ad alto rendimento e nutriente. Immaginate gli impatti positivi che avrebbe… Continua a leggere

Vota:

buon 8° compleanno!!! happy 8th birthday!!! di/by Daniela Domenici

oggi 8 anni fa ho deciso di dare vita a questo mio sito e, niente accade per caso, non sapevo che proprio il 12 agosto di 30 anni prima era stato presentato il… Continua a leggere

Vota: