sonetto, di Daniela Domenici

Da tempo un sonetto non scrivo chissà se oggi è la giornata: il mio pensiero pare creativo, mi sento alquanto ispirata … Arduo scegliere l’argomento su cui poi dissertare, è per me un… Continua a leggere

Vota:

Lo strano caso di Elia Coen, di David Leone, recensione di Daniela Domenici

Ho “conosciuto” virtualmente per la prima volta il mio concittadino, ormai da anni americano, David Leone due anni e mezzo fa leggendo e recensendo la sua prima opera https://danielaedintorni.com/2014/10/06/confessioni-di-un-mammone-italiano-di-david-leone-mauro-pagliai-editore-recensione-di-daniela-domenici/ e l’ho “ritrovato” esattamente… Continua a leggere

Vota:

a Gennaro, in rima baciata, di Daniela Domenici

Il mio nuovo amico Gennaro è un uomo davvero raro, della nostra scuola è il vero custode e oggi gli voglio dedicare questa lode. La sua ininterrotta, sorridente disponibilità, unita alla sua ironica,… Continua a leggere

Vota:

Stilettate al vetriolo, di Tiziana Mignosa

  Stilettate al vetriolo dentro stanze di specchi incompresi il varco aprono ai mostri abitatori sconosciuti della cantina   Polvere e ragnatele testimoni di un sole mai visto s’offrono al sacrificio di spiare… Continua a leggere

Vota:

Ergastolo: la voce dei detenuti, delle famiglie e di chi vive il carcere

  La “Rassegna Stampa” dal fine pena 9.999 Numero 2  Febbraio 2017 Voci da fuori   All’attenzione del Sig. Carmelo Musumeci. In calce invio la lettera realizzata dai miei alunni della scuola media… Continua a leggere

Vota:

lodata, languida lentezza, con tautogrammi, di Daniela Domenici

Lodata, languida lentezza amerei averla per provare emozioni diverse, dilatate… …ma mi manca: sono sagittaria! https://danielaedintorni.com/2016/04/17/elogio-della-lentezza-di-daniela-domenici/

Vota:

essere primavera, in versi eptasillabici, di Daniela Domenici

Essere primavera e improvvisamente diventare inverno, dolore ineffabile, incolmabile vuoto inciso nell’anima…

Vota: