Archivio tag: Adele Libero

“Donna e lavoro – Crisi n°3” di Adele Libero

Raccontami donna, di quando filavi e zitta subivi, le angherie maschili. Raccontami donna, di tempi migliori, col camice blu in fabbrica andavi, uno stipendio ricevevi scalando la vita. E poi finalmente, istruita e… Continua a leggere

Vota:

“Crisi”, seconda poesia di Adele Libero, tradotta in inglese dalla stessa autrice

Quando la vita ti vuole sa ucciderti lentamente, sa stringerti, farti male, morder l’anima e la mente. I colori dei giorni passati, sbocciati con  te nel sole, carezzati dal benessere volano nel vento,… Continua a leggere

Vota:

“Le rondini” di Adele Libero

Niente rondini, nel mio cielo. Solo nuvole, a sbuffo, bianchissime. Si rincorrono, si trovano, eccole, si scontrano, sembrano sparire l’una nell’altra, è un attimo. Incoscienti comunicano, enfatiche, forse non si conoscono, eppure, qualcuno… Continua a leggere

Vota:

“Crisi”, amara riflessione di Adele Libero in forma di filastrocca

E stamattina anche il SUV è andato, era l’ultimo segno di ricchezza. La barca, per sfortuna, era affittata, la villa al mare è stata ipotecata. I miei operai non sono più in cassa,… Continua a leggere

Vota:

“Up above” di Adele Libero

Above the blue sky I can see a big, green lawn, a high tree. I would really like to go up there so I could find thy atmosphere. I know You are lost… Continua a leggere

Vota:

“Primo bacio” di Adele Libero

Ricordo ancora il nostro primo bacio. Nel pullman, di ritorno da una gita, riuscii a sedermi accanto a te per caso, e parlammo della scuola e della vita. Stanca mi appoggiai alla tua… Continua a leggere

Vota:

Dedicata all’amica Adele Libero

Oggi voglio la mia quotidiana filastrocca dedicare ad Adele, un’amica che sa in tre idiomi poetare la lingua napoletana è la predominante, quella del cuore le sue poesie su Napoli sono intrise di… Continua a leggere

Vota:

“Semi di pioppo (neve a primavera)” di Adele Libero

In moltitudine, volate, dolcemente, nell’azzurro cielo, bianchi come neve, tuffandovi nell’aria, leggermente, carezzando strade, lambendo ruscelli, impigliandovi nel mondo, ridendo. Volentieri, con voi, io accompagnerei, scintille di vita, spruzzi d’amore, senza fermarmi mai,… Continua a leggere

Vota:

“Napolitudine (nostalgia di Napoli)” di Adele Libero

E pure si tiene sulo ‘na luggettella , piccerella, arò nun vire ‘o mare, e pure si a matina ti aizà ampresso, pe’ sturia’ comm’e ‘a fa pe’ campare, pe’ arrivà a sera… Continua a leggere

Vota: