Archivio tag: niente

Haiku trilingue su Firenze, di Daniela Domenici

il pleut sur Florence speriamo niente accada sad wet evening

Vota:

La barca di Adele Libero

Lo senti, stanotte, il vento, che urla, fin dentro le scale, portandosi foglie, pallido segno autunnale? … La vedi, là in fondo la spuma e una barca, da sola, che sale le onde… Continua a leggere

Vota:

Ginestra di Adele Libero

Aspra, odorosa, arrampicata sui dossi, nata dal niente, tra papaveri rossi e campi incolti, arsi dal sole, profumi d’estate, di vento, di mare. Ti posso rubare all’arcigna natura, per essere un sogno, che… Continua a leggere

Vota:

Effimera-mente (surrealpoesia sul mondo di Facebook) di Adele Libero

Ci siamo, in questo ambiente effimero, viviamo, tra mille pseudoamicinemici, commentiamo, le cose, le più strane, condividiamo, gli umori degli altri. … Ma chi siamo? Attori che chiedono applausi? Statue lavate da sorrisi,… Continua a leggere

Vota:

La formica di Adele Libero

Ci sente, senza orecchie, la formica scappa, se la minacci, antenne ne ha parecchie, corre, da bravo insetto. … Scatta la gazzella fiera, leggera nella sera, sfugge al leone, colorando le foglie al… Continua a leggere

Vota:

Attimo di Adele Libero

Differenza tra la vita e la morte, tra l’esplosione nucleare e il niente, tra pensar bene e pensare male, tra innamorarsi e odiare. … Questo è l’attimo, il nostro nemico, afferri il Vero… Continua a leggere

Vota:

Verso te di Adele Libero

Piano, fiammella accesa. verso te  incedo pensosa, ritrovo il tuo andare, il viale, velato come mare di nebbia, silenziosa. … Bianca nuvola, favola,  occupa la mente, ferma  i pensieri, veri i ricordi, margherite… Continua a leggere

Vota:

“L’apparenza”, ispirata alla poetica pirandelliana, di Adele Libero

Tu, che confondi sempre l’apparenza, e ti piacciono cose belle, senza sostanza. Tu, che leggi il mondo con ambivalenza, credendo che la vita sia incostanza. Tu, non vedi oltre la tua mano, e… Continua a leggere

Vota:

“Sogni”, delicata poesia di Adele Libero

Sogni come giocattoli, rimbalzano dietro le ciglia, Pensieri d’ombre nascoste succhiano calda energia. Se volessi svegliarti potremmo partire per l’alba, con la valigia piena di niente, calpestando ciuffi di nuvole. agosto 2011

Vota:

  • categorie – argomenti

  • articoli recenti

  • Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo sito e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

    Unisciti ad altri 1.347 follower
  • Follow daniela e dintorni on WordPress.com
  • flag counter

    Free counters!

  • le/i mie/i followers

  • classifica articoli