Riflessioni in versi su immobilità e disabilità

Mentre sono costretta da un fattore contingente

a una momentanea fisica leggera immobilità

faccio fermare un attimo anche la mente

su chi, invece, soffre per una perenne disabilità:

dagli altri dover totalmente dipendere

per ogni piccola o grande esigenza

quasi chiedendo scusa di esistere

sperando che finisca presto l’emergenza;

ti rendi conto in questo frangente

di quanto il corpo umano sia un meccanismo delicato

e allora provi a volar via con la mente

sperando che il “guasto” venga presto riparato!!!

Annunci