La città della scienza di Adele Libero

cittàdellascienza

Papà, ma com’è fatto allora
il cielo?
E le stelle? E le cose
dentro al mare?
E perché se di giorno l’onda è azzurra
si veste a notte di luce lunare?

A volte le risposte sono rare,
altre, invece, si posson raccontare,
con un segno, una favola,
un esempio,
così vero da poterci giocare.

Ma adesso solo fumo denso,
nero nero,
colora il posto di quei potenti sogni,
di quei racconti che parlavano
di Vero,
di quel reale tutto da incantare.

Una stupida mano ha cancellato,
tutto distrutto, tutto azzerato,
e anche mio figlio oggi ha capito
che in questo mondo
non sappiamo amare.