Alle signore piace il nero, recensione di Daniela Domenici

alle signore piace il nero da www.donnamoderna.

…“il lato oscuro dell’universo femminile nella visione di quattordici scrittrici italiane”: un’antologia unica nel suo genere nella quale quattordici scrittrici italiane, con approcci e stili naturalmente diversi, “affrontano un intrigante percorso all’insegna della suspense tra delitti, crimini e misfatti”: ecco un altro libro che, come ormai sanno coloro che mi seguono da tempo, mi ha “chiamato” dagli scaffali della mia biblioteca preferita.

Ma stavolta non dalla zona “novità 2013” bensì dall’area “narrativa italiana” perché è un libro non recentissimo, risale al 2009 ed è stato, ancora una volta, “biblio-innamoramento” della sottoscritta per queste quattordici originalissime storie, per alcune più intenso, per altre meno com’è naturale; un elemento positivo le accomuna tutte (e qui parla la correttrice di bozze ed editor) ed è che in nessuna delle storie ho trovato la benché minima traccia di quelle “mancanze” che, purtroppo, usualmente riscontro: qui è perfetto l’uso delle virgole,  dei sinonimi e della concordanza temporale.

Mi sembra doveroso a questo punto elencare le autrici presenti nella raccolta con accanto il titolo del proprio racconto noir non in ordine alfabetico né della mia personale preferenza ma soltanto in quello nel quale appaiono nella raccolta:

–      Carmen Covito “L’erba del vicino”

–      Grazia Verasani “Teresa”

–      Barbara Garlaschelli “Nina”

–      Cinzia Tani “Cuor di coniglio”

–      Nicoletta Vallorani “Alì”

–      Donatella Diamanti “L’altra metà di Sara”

–      Licia Giaquinto “La pazzia della rondine”

–      Adele Marini “La testa altrove”

–      Elisabetta Bucciarelli “Primo pelo”

–      Daniela Piegai “Scambio letale”

–      Daniela Losini “L’estate del silenzio”

–      Claudia Salvatori “Avvocati, poliziotti e angeli

–      Diana Lama “Per due voci sole”

–      Nicoletta Sipos “Miss Lilly e il mistero del Big Bull

Come ulteriore arricchimento dopo l’ultimo racconto sono state inserite le biografie delle quattordici autrici, di età, provenienze e background culturale più vari ma che hanno tutte un palmares artistico di tutto rilievo.

Ringrazio Barbara Garlaschelli e Nicoletta Vallorani che hanno curato questa particolare e originalissima antologia che mi fornisce lo spunto per approfondire ulteriormente la bibliografia di ogni singola autrice, soprattutto di quelle il cui racconto mi ha emozionato di più…