Montagne di Adele Libero

montagna

Le mie montagne da sola ho scalato,
per vedere se tramontava il sole,
dietro ad ogni collina ho cercato
l’ultimo raggio infuocato d’ardore.

Poi sono scesa a valle e nelle vie,
cercando nei cortili e nei giardini,
volevo un fiore che fosse perfetto
per adornare gli occhi delle stelle.

Ho colto una sottile ragnatela,
che trasparenze poggiasse sul capo,
di sposa velo palpitante segno,
d’amor simbolo forte più d’un sogno.

E, infine, c’eri tu con tutto il mondo,
a ricordarmi che non c’è bisogno
di salir su colline o su montagne
per sentirsi in pace col Tempo.

Per aver dentro al cuore l’armonia,
la compagna che t’è amica sempre
laddove tu sei l’unica poesia
che rende questa vita emozionante