Lilian Fowler, la prima sindaca australiana, da me tradotto e rielaborato

Lilian Fowler

Elizabeth Lilian Maud Fowler, nata il 7 giugno 1886 e morta l’11 maggio 1954, è stata una politica australiana e la prima donna sindaca dell’Australia.

La Fowler nacque a Cooma, nel New South Wales, terza figlia dell’agricoltore Charles Gill e di Frances Rebecca. Dopo aver ricevuto un’istruzione alla “primary school” divenne strettamente coinvolta nella politica del partito Labor assistendo suo padre, un consigliere locale e un organizzatore della Labor League. Il 19 aprile 1909 sposò Albert Edward Fowler, un calzolaio vedovo.

La Fowler fu nominate segretaria della Lega Politica per il Lavoro del Newtown-Erskineville; fu eletta nell’esecutivo centrale del partito laborista australiano nel 1920-21 e nel 1923-25, fu anche importante nei movimenti anti-corruzione e si dimise dall’esecutivo centrale nel 1932.

Fu presidente della commissione organizzativa centrale per il lavoro alle donne nel 1926-27 influenzando il premier del New South Wales Jack Lang sull’aumento delle pensioni alle vedove e egli assegni per i figli. Presentò anche una petizione al governatore riguardo alla nomina di donne al consiglio legislativo e organizzò la prima conferenza interstatale sulle donne lavoratrici.

Nominata giudice di pace nel 1921, una delle prime donne in questo ruolo, si separò dal marito poco prima di essere eletta al consiglio municipale di Newton nel 1928; fu la prima donna a essere eletta in qualunque consiglio locale nel New South Wales. Rimase in quell’incarico sporadicamente (1935–37, 1938–40, 1941–44, 1948) ma il 7 dicembre 1937 divenne la prima sindaca australiana ottenendo la maggioranza, e lo rimase fino al 1939.

La divisione federale di Fowler si chiama così in suo onore.