Mary Elizabeth Woolley Chamberlain, sindaca del primo consiglio comunale tutto al femminile, da me tradotto e rielaborato

 1345766

Nel 1911 Mary Elizabeth Woolley Chamberlain fu eletta sindaca del primo consiglio comunale tutto al femminile negli Stati Uniti che operò a Kanab nello Utah per due anni.

Perfino mentre era sindaca di Kanab Mary orgogliosamente notava che faceva “tutti i lavori di casa sua” ed era impiegata come “commessa nella restante parte del tempo” e faceva parte del gruppo religioso dei santi dell’Ultimo Giorno.

Scriveva: “nel novembre del 1911 fui eletta presidente del consiglio comunale di Kanab nello Utah e mantenni questa carica per due anni…l’intero consiglio comunale era composto da donne e molto è stato detto e scritto su di noi all’epoca…la nostra elezione era stata intesa come uno scherzo e nessuna pensava seriamente a essa a quel tempo.

Quando il giorno dell’elezione si concluse non c’era alcuna scheda nelle urne; nessuno sembrava interessato alla gestione della città così i fannulloni sulla “ditchbank” (ce n’erano sempre tanti) andarono avanti a trasformare il suddetto biglietto in una burla ma non c’erano altri biglietti da opporre e così, naturalmente, siamo state elette.

Quando il Padre venne a dirmi di questo fui disgustata e dissi che non pensavo di candidarmi e sapevo che nessun altro l’avrebbe fatto se io…ma lui insistette che lo accettassimo seriamente e lo prendessimo come lavoro, sapeva che potevamo farlo e lui ci avrebbe dato tutto il supporto possibile. Anche fratello Chamberlain ci incoraggiò e non ascoltò il nostro rifiuto.

D.D. Rust, editore del giornale locale, ci dedicò un grande articolo che era pieno di fiducia nella nostra abilità. Così dopo la dovuta considerazione e molto dibattito decidemmo di intraprendere questo impegno e vedere cosa fossimo in grado di fare. Non appena la nostra elezione fu pubblica fummo bersagliate da lettere da tutta la nazione che volevano sapere tutto di noi, come gestivamo la cosa, cosa stavamo facendo, ecc.

Sorella Susa Young Gates visitò Kanab mentre eravamo all’ufficio e fu entusiasta del nostro lavoro. Il suffragio delle donne era uno dei suoi tanti interessi e fu contenta di quello che vide e ascoltò mentre era da noi. Stava scrivendo in quel periodo un libro su quello che le donne dello Utah avevano ottenuto e insistette che io le scrivessi tutti i dettagli del nostro lavoro che lei poi avrebbe rielaborato in una storia di suo pugno. Così alla prima opportunità, il 19 ottobre 1913, feci quanto richiestomi. Quando la lettera arrivò a Salt Lake City lei era andata nell’Est e la lettera cadde nelle mani dell’editore dell”Improvement Era” che la pubblicò nel numero di luglio 1914. Immaginate la mia sorpresa e imbarazzo quando vidi quello che era stato fatto, non avrei mai potuto immaginare che la lettera venisse pubblicata…”

http://www.deseretnews.com/article/865602802/Mary-Chamberlain-was-first-woman-mayor-of-an-all-woman-town-council-in-1911.html?pg=all