“Ticcolò e Beddeìgo” di Monica Bocelli, riflessione di Littoria Gandolfi

ticcolo e beddeigo
Ho letto il libro di Monica Bocelli “Ticcolò e Beddeigo”, dopo aver partecipato alla presentazione dello stesso a Villa Petraia su gentile invito di Daniela Domenici.
Ho indugiato un po’ a leggerlo perchè non volevo essere influenzata, nel giudizio, dalla suggestiva atmosfera della Villa, dal contesto della cerimonia, e sopratutto dalla conoscenza diretta della scrittrice, persona carina e gentile.
Il libro racconta le emozioni di una madre in attesa, le apprensioni durante la crescita dei due maschietti, i loro progressi formativi, il tutto in un quadro di amore e dedizione completa.D
evo dire che, durante la lettura del libro,sono stata pervasa da tanta serenità, come se , tornata bambina, avessi letto una bella fiaba.
Pagine scritte con il cuore ma rivelatrici della formazione pedagogica della scrittrice-madre
Annunci