Marieta de Veintimilla, scrittrice e first lady ecuadoregna, da me tradotto e rielaborato

 Marieta_de_Veintimilla

Marieta de Veintimilla, nata nel 1855 e morta nel 1907, è stata una scrittrice, una femminista e una politica ecuadoregna.

E’ stata la first lady dell’Ecuador durante la presidenza di Ignacio de Veintimilla, un suo zio celibe.

Come first lady introdusse molti cambiamenti nell’abbigliamento e nell’attitudine sociale nei ruoli di genere: fece buttar via alle donne ecuadoregne dell’upper class i vestiti neri del tempo e fece loro adottare la moda europea in colori brillanti e liberò anche lo spazio di movimento delle donne rendendo accettabile che le donne camminassero per strada senza un guardiano maschio come compagnia dopo aver dato lei l’esempio facendolo nel suo ruolo di first lady camminando nelle strade da sola o in compagnia di un’amica.

Nel 1882 suo zio si assentò dalla capitale Quito per andare in un’altra parte della nazione. Quando esplose la guerra civile durante la sua assenza lei prese il controllo della capitale, del governo e delle sue forze militari in nome di suo zio e comandò la difesa di Quito quando venne attaccata dai ribelli nel 1883.

Fu chiamata Generalita.

È stata la prima donna in Ecuador ad avere esercitato un tale potere.

Dopo la sconfitta fu arrestata; fu liberata nel 1884 e mandata in esilio.

Dopo il suo ritorno in Ecuador nel 1898 divenne una figura leader del neonato movimento delle donne ecuadoregne come scrittrice e facendo conferenze su tenmatiche femministe.

English Wikipedia