“Bambini” di Adele Libero

 

 bambini affamati

Prendi in braccio la fame, la sofferenza,

questo bambino t’è sconosciuto, in apparenza,

ha occhi grandi, i più grandi del mondo,

ti sta chiedendo un aiuto, con insistenza.

Son occhi che bucano il cuore, i sentimenti,

son punti da spine del male, son l’unica voce

d’un continente segnato, senza più grazia,

dov’anche il nome di Dio comporta ingiustizia.

Non tento d’amare questi occhi, li faccio miei,

li porto nel vasto occidente a gridare,

vessillo saranno di chi non sa dire

aiuto, aiutami o affondo…in fondo al mare!