Com’è bello lo sballo (strofe pentastiche), di Adele Libero

 

Sballo di notte, mille persone

stanno gridando dentro al concerto,

spacchi la voce, stai nell’agone,

ride la luna, il cuore è aperto.

Giovane è il tempo.

 

Hai camminato, stremato e perso

ma adesso balli con la tua bella,

la coca stappi, non sei diverso,

scende la notte sulla tua stella

ch’è la più astrale.

(questo è il tuo sogno esistenziale ? )

Annunci