Acre odore di juta, al Teatro Il Sipario Strappato di Arenzano, recensione di Daniela Domenici

Ieri sera al Teatro Il sipario Strappato di Arenzano è andato in scena il quarto dei cinque spettacoli della prima edizione del concorso regionale intitolato a Nena Taffarello che si concluderà stasera.

Sul palcoscenico la Compagnia degli Evasi con “Acre odore di juta” scritto da Marco Balma e liberamente ispirato al libro “Noi, le donne della filanda”: storia dello Jutificio di Fossamastra” di Sondra Coggio.

Un cast di sole donne per raccontarci una storia di donne che hanno votato, per la prima volta, proprio oggi 72 anni fa, quale data più simbolica ; traggo dalla brochure di sala “Sono le storie delle filandine, madri, figlie, operaie, staffette partigiane, lavoratrici in sciopero, donne coraggiose che hanno combattuto per conquistare i diritti fondamentali legati alla sicurezza sul lavoro, all’uguaglianza e alla libertà di espressione in quanto lavoratrici al pari degli uomini… La voce di una sola donna si moltiplica quindi in quella di tutte le donne, diventando una fitta trama di narrazioni, storie e vicende accadute nello spezzino in un arco temporale di più di mezzo secolo, dai primi del ‘900 fino agli anni ‘70, da quando lo jutificio venne fondato fino a quando smise di esse-re una fabbrica e fonte di lavoro per moltissime donne e uomini della nostra cittàper non dimenticare”.

E per far questo cinque formidabili attrici, Carolina Sani, Mafalda Garozzo, Sabrina Battaglini, Laura Passalacqua e Francesca Lopresti dirette da Vanessa Leonini e Mafalda Garozzo ci hanno regalato un’emozionante apnea emotiva con la loro recitazione e con la loro gestualità dando vita a un ininterrotto movimento di costruzione e frammentazione degli eventi e, insieme, degli oggetti della scenografia, con un’attenta ambientazione storica, in uno scenario che inizialmente è vuoto e desolato e che poi si anima con le storie delle filandine perché il loro ricordo “venga riportato alla luce e onorato come merita…perché hanno lottato e fatto conquiste di cui noi, generazioni successive, ancora godiamo”: ancora applausi meritassimi e complimenti ad attrici e registe.

Stasera quinto e ultimo spettacolo, un musical, e poi…i cinque premi: alla migliore attrice, al miglior attore, al miglior spettacolo, alla migliore regia e allo spettacolo più apprezzato dal pubblico.

Tutti ad Arenzano stasera!!!

http://www.italianotizie.it/2018/06/02/acre-odore-di-juta-al-teatro-il-sipario-strappato-di-arenzano-ge/

Annunci