Venere, in rima baciata, di Daniela Domenici

(tratta dal mio libro “Le rime divertenti che nutrono le menti”)

Dato che oggi è venerdì, giorno per antonomasia dedicato a Venere,

che insieme a Bacco e a Tabacco si dice riducano l’uomo in cenere,

voglio dedicare qualche parola a questa della femminea beltà

che in cima alla classifica delle miss dell’Olimpo saldamente sta.

Molti pittori, poeti e scultori in lei hanno trovato ispirazione,

Botticelli, tra i tanti, le ha dedicato una sua celebre creazione.

Una parte segreta e intima del corpo femminile come lei si chiama

e ad Anais Nin ha portato, come scrittrice, una grande fama.

Venere è anche uno dei pianeti del nostro sistema solare,

il più vicino alla Terra che di bellezza così può illuminare;

un piccolo difetto degli occhi al suo nome viene abbinato

di strabismo si tratta ma un segno di bellezza è considerato

Annunci