ama quello che stai facendo, di Loredana De Vita

Love What You Are Doing

Non è un’epoca facile da vivere, ma un’epoca in cui tutto sembra essere a rischio e in cui crediamo che da ogni parte e da ogni persona possa arrivare un pericolo. Ci sbagliamo, ma la nostra paura e il nostro scontento sono così estesi che non siamo più in grado di discernere una cosa dall’altra.

Eppure, voglio solo suggerire di amare ciò che si fa, poiché se si è capaci di amare si può ancora avere una ragione per vivere e una rotta da navigare senza negare di essere una parte del tutto, l’immenso tutto che qualche volta ci dà soddisfazioni, ma la maggior parte delle volte ci lascia almeno stupiti.

Il poeta Gibran nel Il Profeta scrisse: «Se anche cantassi come gli angeli, ma non amassi il canto, non faresti altro che rendere sordi gli uomini alle voci del giorno e alle voci della notte». Sono del tutto d’accordo. Non dovremmo esibire le nostre capacità, ma amarle per essere capaci di trasmettere la nostra passione e la nostra convinzione.

Se ostentiamo soltanto le cose che siamo capaci di fare, ma non le amiamo, esporremo noi stessi e anche gli altri a una vanagloriosa rappresentazione di ciò che potremmo essere senza esserlo.

Non è importante essere i migliori in ciò che si sta facendo, ciò che conta è il sentimento che sostiene la nostra azione poiché esso diviene la fune che unisce l’uno all’altro in un abbraccio di amore con la vita e le persone.

Amare ciò che si fa e essere onesti nel farlo, questo è tutto ciò che conta, questo è il meglio che si possa fare.